Area integrazione disabili


TOCCARE L’ARTE / EMOZIONI IN ARTE

Il Laboratorio intende integrare, in maniera alternativa, ragazzi normodotati, ipovedenti e ipoudenti in un’unica attività laboratoriale che, attraverso la modalità tattile, li porti, tutti insieme, a scoprire la bellezza dell’arte e dei personaggi rappresentati nel ciclo pittorico della “Gerusalemme liberata” esposto nella pinacoteca comunale di Conversano gestita dalla cooperativa Armida. Scoprendo e conoscendo, le capacità mimico-espressive e le differenti proprietà plastiche ed estetiche dei vari tessuti, mediante il confronto tattile (ipovedenti) e visivo (ipoudenti) tra il tessuto e il modello, i ragazzi daranno vita a vere e proprie raffigurazioni animate dell’iconografia pittorica.

I PICCOLI ARTIGIANI NEL VILLAGGIO NEOLITICO

I ragazzi, dopo una breve visita guidata al museo, con l’attività di manipolazione dell’argilla, realizzeranno vasi impiegando le tecniche manuali adoperate dagli uomini preistorici. Il laboratorio intende far acquisire concetti storici attraverso l’operatività e le strategie di gruppo, favorendo peraltro positive dinamiche di collaborazione e di confronto-scambio, tra normodotati, ipovedenti e ipoudenti . Nel corso di questa esperienza i ragazzi sperimenteranno e conosceranno le potenzialità della percezione tattile in modo tale da comprendere meglio le esigenze di coloro che, privi della vista, fanno di tale canale sensoriale il principale mezzo di conoscenza e di relazione con il mondo preistorico.

Le diverse proposte didattiche possono essere personalizzate in base alle richieste dei docenti e alle specifiche programmazioni. In ogni caso possono essere adeguati ai diversi gradi scolastici.